Provide Solution, Labormak , Intesa e Solmec sono un gruppo di aziende in grado di offrire soluzioni per diversi comparti applicativi, dalla progettazione meccanica, elettrica e software alla costruzione di intere linee, macchine speciali e macchine utensili.

il nostro staff integra professionalità provenienti da differenti settori per garantire una ampia gamma di competenze. Questo requisito è indispensabile per essere così flessibili da affrontare ogni giorno un progetto diverso ed essere all'altezza del nostro motto - “Infinitamente realizzabile”. La flessibilità è il nostro valore aggiunto, grazie al quale riusciamo a proporci come interlocutore unico per ogni esigenza. Possiamo prendere in carico ogni tipo di progettazione, disponendo di tutte le competenze necessarie per lo sviluppo del progetto a 360 gradi, fino alla realizzazione e al collaudo.

Provide Solution: Fondata nel 2011 dall'esperienza pluriennale dei soci acquisita nel settore delle macchine utensili, l’azienda capo gruppo Provide Solution è oggi un centro di progettazione meccanica, elettrica e software altamente specializzato e all’avanguardia nell’utilizzo della robotica per l’automazione industriale.

La divisione meccanica offre soluzioni ingegneristiche e servizi di progettazione in tutte le sue forme. Tra i servizi offerti ci sono progettazione e realizzazione di disegni meccanici con sistemi cad 2D e 3D, calcoli strutturali FEM, rilievo e trasposizione di particolari fisici in modelli solidi parametrici-associativi, complessivi di montaggio e studi ergonomici e di fattibilità. La Divisione Elettrica vanta un’esperienza pluriennale nel settore automazione macchine utensili e offre diversi servizi: progettazione e realizzazione di schemi elettrici per applicazioni a CNC e/o PLC, progettazione e realizzazione di armadi elettrici, integrazione di nuove parti su schemi esistenti per ampliamenti, modifiche e adeguamenti macchine a norme attuali. La Divisione Software è composta da professionisti con un'esperienza maturata dai primi anni '90 nel settore dell'informatica applicata all'automazione e al controllo di processo: fra i servizi offerti c’è lo sviluppo di software per Controlli Numerici e software per PLC di diverso livello, da semplici sistemi a integrazioni con tecnologie e sistemi complessi, software di Supervisione con applicazioni ad HOC o prodotti commerciali, interfacce HMI su pannelli operatori Touch.

Labormak: Labormak costruisce impianti speciali nel settore dell’automazione industriale e armadi elettrici per diversi campi di applicazione, facendosi carico, in tutto o in parte, dell'intero processo produttivo; dal progetto costruttivo fino alla messa in opera degli impianti o delle macchine e al collaudo finale. Nata dall'esperienza di Provide Solution, l'azienda fonda le sue competenze sulla professionalità di una equipe specializzata nella progettazione di macchinari automatici e semi-automatici, di singoli elementi o di interi impianti di produzione per i più diversi settori, dall'automotive al packaging, integrando soluzioni avanzate di robotica per asservimento macchine e isole robotizzate, fino alla realizzazione di intere linee automatiche. Labormak è dunque in grado di fornire progetti “Chiavi in mano”, occupandosi di tutti gli aspetti costruttivi.

Intesa: Intesa progetta e costruisce Centri di Lavoro e sviluppa costantemente nuove implementazioni e modelli con lo stesso orientamento alla qualità su cui è stata fondata l’azienda fin dal primo prototipo. Inoltre si occupa anche dell’assistenza su tutto il parco macchine Linea esistente: oggi è la sola azienda di riferimento per tutte le macchine prodotte da questo marchio, con un team di tecnici specializzati pronti a intervenire tempestivamente su qualsiasi problema meccanico, elettrico o software.

Solmec: Solmec Automation è l’ultima azienda entrata a far parte del nostro Gruppo, a fine 2021, e da subito ha iniziato a operare in stretta sinergia con tutti i nostri dipartimenti di progettazione ed officine meccaniche. Solmec è specializzata nella costruzione di macchine standard e speciali e realizzazione di armadi elettrici, con uno staff di professionisti specializzati nel campo della progettazione e costruzione meccanica.

Emiliana Conserve è stata fondata nel 1985 a Busseto (Parma), nel cuore della Food Valley Italiana per la produzione di derivati di pomodoro per marchi terzi.

Negli stabilimenti di Busseto (Parma) e S. Polo di Podenzano (Piacenza) vengono prodotti tutti i derivati del pomodoro confezionati in vetro, in tubetti ed in scatola per il mercato Retail, nonché semilavorati industriali in fusti metallici.

  • 2 Stabilimenti produttivi
  • 270.000 Tonnellate annue di pomodoro fresco trasformato
  • 107 mln € Valore della produzione nel bilancio chiuso al 30/06/2021
  • 50% Fatturato export

E.G. Toyota Material Handling S.r.l., con sede a San Nicolò di Rottofreno, nasce dalla fusione di due storici concessionari - El.Car e Gamma - entrambe da oltre trent’anni punto di riferimento commerciale nelle aree di Piacenza, Pavia e Lodi.

E.G. Tmh dispone di 48 dipendenti di cui oltre 25 tecnici specializzati. Propone un vasto portafoglio di servizi che spaziano dalla consulenza alla progettazione fino alla fornitura di sistemi logistici e di un’ampia gamma di soluzioni e mezzi tecnologicamente avanzati per la movimentazione delle merci.

Il tutto unito a un servizio di assistenza post-vendita di elevata qualità, che permette a E.G. TMH di soddisfare al meglio le attuali richieste del mercato, andando incontro ai propri clienti con sempre maggiori efficienza e flessibilità.

L’organizzazione è certificata ISO 9001:2015 ed ha ottenuto la certificazione ASEC (After Sales Service Evaluation & Certification), il programma di accreditamento sviluppato da Toyota Material Handling per standardizzare le procedure di service (mezzi, attrezzature e processi) al fine di garantire la sicurezza e le sostenibilità delle operazioni.

Inoltre, le due aziende partecipano ai programmi di formazione continua, tra cui STEP (Service Technician Education Programme) per l’aggiornamento e il perfezionamento delle competenze tecniche e delle soft skills delle risorse tecniche. Collaborando direttamente con la Casa Madre, E.G. TMH può accedere ad un’ampia un’offerta di rental strutturata in piani di noleggio personalizzati in base a specifiche esigenze, ma anche mettere a disposizione dei propri clienti gli innovativi prodotti finanziari flessibili della Toyota Material Handling Commercial Finance per l’acquisto di carrelli elevatori nuovi o usati, di attrezzature e sistemi logistici.

Poiché lavorare con attrezzature per la movimentazione dei materiali crea inevitabilmente ambienti ad alto rischio, è essenziale disporre di una formazione adeguata non solo per gli operatori, ma anche per i dirigenti, i supervisori e il personale di magazzino. I consulenti di EG TMH sono sempre pronti ad offrire corsi di formazione carrellisti in un’ampia area Training Center attrezzata e dedicata.

Per ulteriori informazioni: http://toyotamh.it/eg

Dalmine LS è un hub di soluzioni logistiche. L’azienda, grazie al suo expertise e contenuto ingegneristico, progetta, produce e installa scaffalature per rispondere alle diverse esigenze di stoccaggio.

La flessibilità delle 32 linee produttive permette a Dalmine LS di offrire un’ampia gamma di soluzioni che variano dal tradizionale all’automatico per le molteplici unità di stoccaggio.

Da oltre 70 anni l’Azienda vive da protagonista tutte le evoluzioni del mercato, posizionandosi come leader nell’innovazione delle soluzioni di stoccaggio e movimentazione delle merci.

L’approccio di Dalmine LS si basa sull’analisi delle esigenze logistiche. In questo modo, l’azienda individua la soluzione necessaria a supportare gli obiettivi attuali e futuri dei clienti, prevedendo la possibilità di integrazioni e nuove funzionalità. Inoltre, la scalabilità e trasferibilità del sistema sono parametri cardine nelle valutazioni di Dalmine LS. Garantendo il minor tempo tra individuazione e realizzazione, Dalmine LS progetta, produce e installa soluzioni logistiche efficienti e performanti al fine di ottimizzare il ROI.

Erreci e Repower hanno firmato un accordo di collaborazione che prevede l’ingresso di Repower nel capitale di Erreci e la definizione congiunta di un piano di sviluppo volto a rafforzare l’attività svolta dai due gruppi nell’ambito della transizione energetica, in particolare nell’installazione di impianti fotovoltaici e di altri interventi di efficientamento energetico.


Erreci, gruppo composto da due società operanti sia nel campo della progettazione e realizzazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile, sia nella fornitura di energia e gas alle Pmi, opera sia come EPC diretto sia attraverso una rete di partner convenzionati. Ha chiuso il 2021 con un fatturato di oltre 28 milioni di euro e un Ebitda di oltre 3 milioni.

"Questa operazione conferma il ruolo di Repower a fianco dei propri clienti nell’ambito della transizione energetica, allargando ulteriormente la propria presenza nelle rinnovabili in Italia", ha dichiarato Fabio Bocchiola, country manager Repower Italia (società che opera sul mercato italiano dal 2002 fornendo energia elettrica, gas, servizi di efficienza energetica e soluzioni per la mobilità elettrica alle piccole e medie imprese). "Grazie all’esperienza di Erreci – prosegue Bocchiola - oggi siamo in grado di rivolgerci alla Piccola e Media Impresa, ampliando la nostra offerta agli impianti fotovoltaici e facendo confluire queste soluzioni in un portafoglio ampio e diversificato garantendo i nostri elevati standard di qualità".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

È stata conferita a Dalmine Logistic Solutions l’Alta Onorificenza di Bilancio nel corso dell’evento “Industria Felix – L’Italia che compete 2021”.

La piacentina Dalmine Logistic Solutions, che si è distinta nella performance gestionale e di affidabilità finanziaria e di bilancio, è leader in Italia nella costruzione di sistemi di stoccaggio.

Con due poli produttivi situati a Potenza e Graffignana (LO), Dalmine LS grazie al suo expertise e contenuto ingegneristico, fornisce soluzioni industriali per lo stoccaggio intensivo.

“Abbiamo raccolto l’eredità di un’azienda con oltre 70 anni di storia produttiva alle spalle - racconta Andrea Cammi, CEO di Dalmine LS – Dal 2015 in poi abbiamo dato vita ad un nuovo capitolo dell’azienda definendo una nuova strategia di sviluppo. Ci siamo focalizzati sul futuro della logistica, individuando tre fattori chiave.

L’ aumento della digitalizzazione della filiera, attraverso una maggior diffusione dei sistemi per lo scambio elettronico delle informazioni, abbinato ad una crescente sensibilità verso la sostenibilità ambientale. Inoltre, l’incremento dell’automazione dei processi di material handling nelle piattaforme logistiche, che è e sarà un fattore critico per aumentare la competitività.”

Questa terza sfida riguarda da vicino Dalmine LS che oggi rappresenta un HUB di soluzioni logistiche innovative, grazie agli importanti impegni nelle attività di Engineering e Consulting.

“A queste attività abbiamo combinato un’accurata analisi di tutta la nostra gamma di produzione e importanti investimenti nei nostri stabilimenti. La nostra mission consiste nel realizzare la miglior soluzione possibile per i nostri clienti, affiancandoli e supportandoli nella loro crescita” conclude Cammi.

L’evento che si è svolto giovedì 25 novembre 2021 all’Università LUISS Guido Carli di Roma, rappresenta il coronamento dell’inchiesta giornalistica svolta da Industria Felix Magazine – trimestrale di economia e finanza diretto da Michele Montemurro, supplemento de Il Sole 24 Ore – in collaborazione con Cerved, il più grande Information Provider in Italia.

L’inchiesta ha analizzato i bilanci di oltre 850.000 società di capitali con sede legale in Italia. Sono 160 le imprese premiate per performance gestionali, affidabilità finanziaria e per valori ESG (Environmental, Social and Governance). La sintesi dell’inchiesta, estratta rispetto ad un oggettivo algoritmo di bilancio ordinato per Mol (Margine Operativo Lordo) decrescente ed altri parametri, è stata sottoposta all’attenzione del Comitato Scientifico composto da economisti, imprenditori e manager di alto profilo, coordinato dai delegati dell’università LUISS Guido Carli e di Confindustria.

Nel corso dell’evento, sono intervenuti anche: il sottosegretario di stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri per l’Innovazione tecnologica e la Transizione digitale Assuntela Messina, il presidente del Copasir Adolfo Urso, il vicepresidente di Confindustria Vito Grassi, l’ad di Simest Mauro Alfonso.

“Ringrazio la squadra di Dalmine LS, un gruppo di persone speciali. Dalla sede di Piacenza, agli stabilimenti produttivi di Potenza e Graffignana, agenzie e distributori in Italia ed Europa che ci hanno permesso di arrivare a questi risultati. Grazie a loro e alle loro famiglie”. Andrea Cammi – CEO di Dalmine LS.

 

 

 

GrifoHealth, società del Gruppo Grifo Holding nasce specializzandosi nel tema della salute e riveste il ruolo di socio sostenitore di Medcover, Cassa di Assistenza che persegue finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, Iscritta all’anagrafe sanitaria tra i Fondi sanitari Sezione B e conforme al Decreto Ministero del lavoro, della Salute e delle politiche sociali 27/10/2009 (Decreto Sacconi) Medcover esercita in via predominante diverse attività di interesse generale previste dall’articolo 5 del D.lgs. 117/2017 e successive modificazioni ed integrazioni, con particolare riguardo a prestazioni sanitarie e prestazioni sociosanitarie. Gli importi destinati a tali finalità possono godere in base all’art 10 del DPR 22/12/1986 n.917(TUIR) di deducibilità fino alla concorrenza di € 3.615,20 per soggetto e per categoria. Crediamo profondamente che la nostra presenza capillare sul territorio nazionale contribuisca, insieme ai nostri professionisti specializzati, a fornire un’alta personalizzazione per ogni realtà, caratteristiche alla base del nostro modello operativo che spazia dal tema della sanità a quello del welfare aziendale.

I riflettori sono puntati sulla logistica.

Disponibilità nei tempi, nei luoghi e nelle modalità indicate dal Cliente. La formula perfetta che ricercano le aziende di produzione e distribuzione racchiude i servizi che Torello offre come provider di logistica integrata. A definire integrato un operatore come Torello è l’elevato livello organizzativo dei processi logistici raggiunto, non solo circoscritto alle operazioni di trasporto e movimentazione, ma esteso alla pianificazione e al coordinamento di altre attività quali packaging, magazzinaggio, stoccaggio, picking, interscambio dati per l’integrazione dei sistemi informativi fino alla distribuzione dell’ultimo miglio sia per i canali tradizionali (incluso HoReCa) che moderni (su tutti la GDO).

La capacità di offrire soluzioni sostenute da una lunghissima esperienza e dalla continua spinta verso la personalizzazione porta Torello ad assicurare alle aziende un servizio estremamente efficace sia nei casi in cui si affida in outsourcing una parte rilevante del processo logistico sia nei casi in cui si affida solo una parte del processo.

Le parole della logistica: mappare, customizzare, ottimizzare

Passando da settore a settore Torello mette in campo tutta la sua esperienza, dalla profilazione del cliente alla mappatura dei flussi logistici per ottimizzare la resa del servizio, coinvolgendo le aziende nella definizione di soluzioni condivise. Uno scambio continuo che diventa relazione verso un obiettivo comune.

In quasi mezzo secolo di storia il logistics provider ha fidelizzato grandi aziende della GDO, del food, della fashion industry, dell’automotive, del retail, creato magazzini e impianti logistici in collaborazione con i clienti, anche grazie alle attenzioni “green” e alla trasparenza nei confronti delle aziende.

Torello, la filiera logistica è sostenibile

La consapevolezza del proprio ruolo nello sviluppo di valore per il cliente ha spinto Torello a studiare servizi maggiormente sostenibili. Ridurre le emissioni inquinanti e contenere gli sprechi è l’obiettivo del GLAP - Green Logistic Automation Platform - brevetto di efficientamento della supply chain che si avvale delle tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0 per un responsabile utilizzo delle risorse disponibili.

Una sostenibilità “brevettata” che incrocia aspetti ambientali, economici e sociali.

                                     

 

 

DA UNA LOGISTICA DI SUPPORTO A RUOLO PRIMARIO: LA SUPPLY CHAIN SOSTENIBILE DI TORELLO 

I riflettori sono puntati sulla logistica.

Disponibilità nei tempi, nei luoghi e nelle modalità indicate dal Cliente. La formula perfetta che ricercano le aziende di produzione e distribuzione racchiude i servizi che Torello offre come provider di logistica integrata. A definire integrato un operatore come Torello è l’elevato livello organizzativo dei processi logistici raggiunto, non solo circoscritto alle operazioni di trasporto e movimentazione, ma esteso alla pianificazione e al coordinamento di altre attività quali packaging, magazzinaggio, stoccaggio, picking, interscambio dati per l’integrazione dei sistemi informativi fino alla distribuzione dell’ultimo miglio sia per i canali tradizionali (incluso HoReCa) che moderni (su tutti la GDO).

La capacità di offrire soluzioni sostenute da una lunghissima esperienza e dalla continua spinta verso la personalizzazione porta Torello ad assicurare alle aziende un servizio estremamente efficace sia nei casi in cui si affida in outsourcing una parte rilevante del processo logistico sia nei casi in cui si affida solo una parte del processo.

Le parole della logistica: mappare, customizzare, ottimizzare

Passando da settore a settore Torello mette in campo tutta la sua esperienza, dalla profilazione del cliente alla mappatura dei flussi logistici per ottimizzare la resa del servizio, coinvolgendo le aziende nella definizione di soluzioni condivise. Uno scambio continuo che diventa relazione verso un obiettivo comune.

In quasi mezzo secolo di storia il logistics provider ha fidelizzato grandi aziende della GDO, del food, della fashion industry, dell’automotive, del retail, creato magazzini e impianti logistici in collaborazione con i clienti, anche grazie alle attenzioni “green” e alla trasparenza nei confronti delle aziende.

Torello, la filiera logistica è sostenibile

La consapevolezza del proprio ruolo nello sviluppo di valore per il cliente ha spinto Torello a studiare servizi maggiormente sostenibili. Ridurre le emissioni inquinanti e contenere gli sprechi è l’obiettivo del GLAP - Green Logistic Automation Platform - brevetto di efficientamento della supply chain che si avvale delle tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0 per un responsabile utilizzo delle risorse disponibili.

Una sostenibilità “brevettata” che incrocia aspetti ambientali, economici e sociali.