COS’È IL FAPI
• è il fondo cui le aziende possono accedere per finanziare la formazione dei propri dipendenti;
• è un fondo paritetico, costituito da Confapi, CGIL, CISL e UIL per finanziare la formazione continua;
• è costituito dai contributi obbligatori dello 0,30% sul salario dei lavoratori che le aziende scelgono volontariamente di non lasciare all’INPS;
• è finalizzato a promuovere lo sviluppo della formazione in azienda, in ottica di competitività delle imprese e di garanzia di occupabilità per i lavoratori.

PERCHÈ ADERIRE
• l’adesione è gratuita;
• rappresenta una possibilità di accesso ai finanziamenti dedicati alla formazione;
• consente all’azienda di realizzare una formazione “su misura”, progettata sulle sue specifiche esigenze, a prescindere da quanto versato al Fondo;
• contribuisce a sostenere l’intero sistema delle piccole e medie industrie, fornendo le risorse economiche necessarie per aggiornare o riqualificare i lavoratori;
• attraverso il finanziamento di piani quadro, interaziendali, settoriali e territoriali, favorisce la creazione di network tra aziende, facilitando la soluzione di problematiche affini.

LA FORMAZIONE
• il fondo viene “aperto” con cadenza semestrale al fine di fornire un valore aggiunto alla strategia di crescita e sviluppo delle imprese;
• è possibile richiedere il finanziamento di uno o più interventi di formazione sui propri dipendenti;
• le richieste sono regolate da bandi che definiscono scadenze, priorità e parametri;
• i piani formativi candidati dalle aziende devono soddisfare i requisiti indicati negli avvisi del Fondo. Sono pertanto soggetti a valutazione e approvazione nonché a controllo (in itinere e al termine);
• le aziende possono candidare e gestire i propri piani formativi affidandosi a PMI IN FORMA Scarl, l’Ente di formazione accreditato di Confapindustria Piacenza, dalla progettazione alla rendicontazione, senza alcuna movimentazione di bilancio o costo aggiuntivo.

COME ADERIRE GRATUITAMENTE E IN QUALSIASI MOMENTO
Se l’impresa non è aderente a nessun Fondo Interprofessionale:
Nell’elemento “DenunciaAziendale” del flusso UNIEMENS individuale, all’interno del sottoelemento “FondoInterprof”, nell’opzione “Adesione” selezionare il codice di quattro cifre FAPI ed inserire il numero di dipendenti (solo quadri, impiegati e operai) interessati all’obbligo contributivo.
Se l’impresa è aderente ad altro Fondo Interprofessionale:
Nell’elemento “DenunciaAziendale” del flusso UNIEMENS individuale, all’interno del sottoelemento “FondoInterprof”, nell’opzione “Revoca” selezionare il codice REVO e indicare, contestualmente nella stessa Denuncia, nell’opzione “Adesione” il codice a quattro cifre FAPI.

L’effetto dell’adesione decorre dal mese di competenza della Denuncia Aziendale nel quale è stato inserito il codice FAPI.

Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire servizi in linea con le preferenze dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all’uso dei Cookie.
Per saperne di più, o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, si prega di prendere visione della pagina Cookie Policy