L’emergenza pandemica ha attivato profondamente il mondo della ricerca e della produzione di conoscenza. Già dalla prima ondata, il mondo delle startup ed i laboratori di ricerca si sono adoperati moltissimo allo scopo di implementare strumenti e processi in grado di supportare meglio l’assistenza nei reparti ospedalieri.

In quella fase, la startup piacentina Innuvatech, impegnata nel settore del biomedicale, ha ideato un ventilatore polmonare a doppia linea con la possibilità di controllo da remoto dei principali valori di respirazione. L’obiettivo è quello di realizzare un prodotto a basso costo, in grado di essere realizzato e prodotto più vicino possibile al luogo di utilizzo. Il controllo da remoto e la doppia linea rendono possibile la gestione efficace del paziente presso la propria abitazione.

Il ventilatore ha necessità di una fase di ricerca e sviluppo che permetta di arrivare alla prototipazione. Per questo motivo è stato coinvolto il MUSP, Laboratorio di ricerca su macchine utensili e sistemi di produzione della Rete regionale dell’Alta Tecnologia, che metterà a disposizione il proprio know per lo sviluppo della parte meccanica del prodotto. Il prodotto è stato già presentato all’Ospedale di Piacenza che ha dimostrato interesse e disponibilità per l’attività di sperimentazione necessaria a raggiungere il prototipo. Il progetto è stato condiviso anche da Urban Hub Piacenza, il luogo dove le startup di Piacenza possono ricevere sostegno e supporto.

L’intenzione dei promotori è quella di far nascere il ventilatore secondo una logica di alleanza territoriale tra tutti coloro che possono contribuirne allo sviluppo facendo interagire startup, laboratori di ricerca, l’ospedale di Piacenza e il mondo rotariano. L’iniziativa è stata infatti adottata da alcuni Rotary piacentini e verrà presentata e promossa in una importante conviviale in diretta streaming mercoledì 24 febbraio alle ore 21 trasmessa sulle pagine sulle pagine Facebook del Rotary Club Piacenza Sant’Antonino, del Rotary Club Fiorenzuola D’Arda, Rotary Gruppo Piacentino e dell’Ausl di Piacenza; a chi per comodità volesse collegarsi direttamente dal link verrà reso noto e pubblicizzato circa 8 ore prima dell’inizio della trasmissione.

Alla videoconferenza interverranno il Dott. Vittorio Silva e Ludovico Stramigioli di Innuvatech, il prof. Michele Monno direttore del Laboratorio MUSP del Politecnico di Milano, il Dr. Cosimo Franco primario di Pneumologia dell’Ospedale di Piacenza e la Dott.ssa Elisa Ghezzi (crowdfunder). A coordinare la serata Matteo Faroldi del Rotary Club S. Antonino e Francesco Timpano del Rotary Club Fiorenzuola d’Arda. Tutti coloro che assisteranno potranno partecipare in diretta con domande e commenti. Sarà l’occasione per conoscere il progetto ed approfondirne le potenzialità, ma anche per avviare un’attività di fund raising che supporti le attività di ricerca e sviluppo necessarie per promuovere il ventilatore polmonare avanzato piacentino.

 

Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire servizi in linea con le preferenze dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all’uso dei Cookie.
Per saperne di più, o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, si prega di prendere visione della pagina Cookie Policy