Il Protocollo di legalità è un accordo tra Ministero dell’Interno e Confederazioni di Categoria con il quale viene definito l’impegno comune per assicurare il rispetto della legalità nelle imprese e nel mercato.

Il Protocollo di legalità è direttamente collegato al rating di legalità. La Delibera AGCM del 15 maggio 2018, n. 27165 (Regolamento attuativo in materia di rating di legalità – Articolo 3 – Valutazione dei requisiti – comma 2) prevede infatti che il punteggio del rating di legalità sia “incrementato di un “*” al ricorrere” di alcune condizioni tra le quali “a) adesione ai protocolli o alle intese di legalità finalizzati a prevenire e contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia legale, sottoscritti dal Ministero dell’Interno o dalle Prefetture-UTG con associazioni imprenditoriali e di categoria”

Sulla base di queste norme di legge, il 4 aprile 2018 è stato sottoscritto tra CONFAPI INDUSTRIA EMILIA ROMAGNA, per conto di tutte le associazioni territoriali, e le Prefetture Emiliano Romagnole il Protocollo Regionale attuativo di quello nazionale già sottoscritto tra CONFAPI e Ministero degli Interni.

Per scaricare il Protocollo clicca qui

Qui di seguito troverete l’elenco delle aziende associate che ad oggi hanno aderito al Protocollo Legalità.


NOME AZIENDA  DATA CONCESSIONE
SCHIAVI INERTI S.R.L. 24/10/2022



Sulla base dell’adesione al Protocollo le imprese che già hanno ottenuto la prima stella in materia di rating di legalità (ossia l’indicatore sintetico del rispetto di elevati standard di legalità da parte delle imprese riconosciuto dall’Autorità garante per la Concorrenza ed il mercato) potranno procedere alla ulteriore richiesta alla stessa Autorità del punteggio incrementale.